Massa di Somma. Approvazione convenzione. Ambito Sociale n. 24, Esposito e Boccarusso sul piede di guerra: “Trasparenza zero e tanta confusione”. Il commissariamento regionale dietro l’angolo

index

Massa di Somma (Na) – Il mancato bando per l’assunzione del coordinatore di ambito, ricoperto attualmente, sembra irregolarmente,  dal superfunzionario cercolese Giuseppe De Rosa, e la scarsa trasparenza che anima le attività dell’Ambito Sociale  N.24 ha caratterizzato il dibattito politico amministrativo nel consiglio comunale di ieri, celebrato in via telematica, avente ad oggetto l’approvazione dello schema di convenzione dell’Ambito Sociale n.24, ovvero la gestione associata dei servizi sociali dei comuni di Volla, Cercola,Pollena Trocchia e Massa di Somma.Da anni chiediamo maggiore trasparenze - ha attaccato Salvatore Esposito, capogruppo di Movimento Cittadini per Massa di Somma – senza aver mai avuto una risposta seria e credibile. L’Ambito N24 pecca di trasparenza e anche per un consigliere comunale risulta molto difficile adempiere alle proprie funzioni di controllo dell’attività svolta. Sono anni che chiediamo maggiore trasparenza ma è evidente che chi gestisce l’Ambito è affaccendato in altro e reputa il corretto accesso agli atti un optional”.

Sulla questione è intervenuto anche il consigliere Vincenzo Boccarusso che in sede di consiglio comunale ha rilevato diverse perplessità sulla Convenzione in riferimento all’articolo che definisce l’incarico di Coordinatore/Responsabile dell’Ufficio di Piano. “Nella Convenzione - ha commentato Vincenzo Boccarussosi ravvisa la necessità che il Coordinatore sia scelto fuori dalla dotazione organica degli enti convenzionati e che lo stesso si dedichi all’attività esclusivamente e soltanto in via residuale possa essere scelto tra i responsabili del Settore Politiche Sociali degli enti convenzionati; ora non si capisce perché, alla luce dell’individuazione del nuovo comune capofila, non possa essere intrapresa la strada tracciata dalla convenzione e quindi individuare un nuovo coordinatore che si dedichi esclusivamente a tale attività in luogo della prosecuzione del rapporto col coordinatore attuale come sostenuto dall’assessore al ramo”.

Anche se passata a Pollena Trocchia e Massa di Somma la convenzione , considerata la presa di posizione pubblica di non votarla della maggioranza consiliare di Volla, in aggiunta sembra che a Cercola non ci siano i pareri dei responsabili per la proposta dell’ente di piazza Libertà a rivestire il ruolo di  comune capofila, determinerebbero il viaggio verso il commissariamento regionale dell’Ambito Sociale n. 24.

Redazione Cronaca

Lascia un commento

Powered by ODDERS Communication Agency