Cercola. Concorsopoli, convocato il consiglio comunale per l’1 giugno. Nell’avviso manca la “seduta pubblica”: strafalcione di Sorrentino? Volano gli stracci ne La Grande Accozzaglia

comune di cercola

Cercola (Na) – L’1 giugno – ore 19,00 -  prossimo si svolgerà al Teatro Comunale di viale dei Platani il consiglio comunale sulla questione concorsopoli: nell’avviso di convocazione, emanato dal Presidente del Consiglio Comunale Luigi Sorrentino, manca la dicitura seduta pubblica. Strafalcione o agguato ai cittadini? Comunque, ove non è garantita la presenza del pubblico, in tutte le sue forme e manifestazioni, la legge parla chiaro la seduta, senza pubblico,  non è valida!

L’assise cittadina è stata voluta dalle opposizioni che presentarono nel lontano 24 aprile la richiesta a Sorrentino, poi, sembra che mancassero atti e documenti importanti, tant’è vero , pare, che proprio le opposizioni chiesero il rinvio della seduta.

Intanto,  volano gli stracci ne La Grande Accozzaglia, rigorosamente su facebook, dove Ciro Borriello, fondatore di Cercola Libera, terza lista della coalizione che ha consentito di rivincere le elezioni a Fiengo, non le ha mandate a dire: accusando di non mantenere le promesse fatte allo stesso Fiengo. Anche i rappresentanti di Rinascita di Caravita che hanno subito l’estromissione di Carla Acri, poco più che ventenne, per far posto al dinosauro Luigi Di Dato, 77enne, da 45 anni nelle istituzioni cercolesi. Forti anche i mal di pancia degli indipendenti Santolo Esposito e Biagio Rossi pongono fine al progetto politico di Fiengo: che decretano, di fatto,l’utilizzo strumentale dei giovani del territorio per garantire i soliti sepolcri imbiancati e le loro indennità di funzione in Giunta Municipale ( Luigi Di Dato 1.100€, Liberato Terracciano 1.100€ e Vincenzo Barone 1450€). Manca solo la sfiducia consiliare o dal notaio, viste anche le brutte notizie che arrivano sui controlli effettuati al comune dai militari della Guardia di Finanza.

Se l’assessore  Carla Acrì è stata accusata dal sindaco Fiengo di immobilismo ed inadeguatezza al ruolo, di cosa potrebbe essere accusato lo stesso, visto il viavai continuo della Guardia di Fiananza al comune e dello scandalo concorsopoli che avrà un’eco devastante in città e danni all’immagine all’ente incalcolabili?

il direttore Gaetano Busiello

Lascia un commento

Powered by ODDERS Communication Agency