Cercola. Buoni spesa del Governo. Tarallo (Fratelli d’Italia): “ Esclusi gli anziani con pensione minima, l’amministrazione non lasci indietro i più deboli. Fondi per la refezione scolastica per l’acquisto di generi alimentari per i cercolesi in difficoltà”

fratelli

Cercola (Na) – “Fratelli d’Italia Cercola chiede all’amministrazione comunale di attivare misure urgenti nei confronti degli anziani pensionati che non hanno avuto la possibilità di partecipare al bando per l’erogazione dei buoni spesa, finanziati con 166.000€ arrivati dal Governo Nazionale. Fratelli d’Italia Cercola ritiene  scelleratala scelta comunale di  non aver previsto  l’opportunità nel  bando di considerare anche quei redditi particolari, anche quelli che emergono dalle pensioni minime oppure lavoratori a tempo parziali da  2 o 3 ore al giorno, che in diversi casi segnalati dal territorio vanno  al di sotto delle capacità economiche di chi percepisce il reddito di cittadinanza o altri aiuti statali come la Cassa Integrazione Guadagni, categorie invece messe in modalità residuali dal bando, tanto da ottenere rilevanti buoni spesa. “ Ecco quanto riferisce in una nota Gennaro Tarallo, vicepresidente del circolo territoriale di di Fratelli d’Italia Cercola.

“Tale silenziosa popolazione locale è  colpita fortemente da queste decisioni comunali - continua Gennaro Taralloci chiedono di far giustizia, noi nei limiti della legge e nelle facoltà consone ad un partito politico, stiamo attivando tutti gli approfondimenti del caso, senza escludere l’opportunità di rivolgerci alle autorità di controllo del territorio, al fine di tutelare  i nostri anziani e gli altri  indigenti molto in difficoltà in  questa fase di emergenza sanitaria. Invitiamo l’amministrazione comunale di Cercola a pubblicare la graduatoria dei beneficiari dei buoni spesa ed i relativi importi erogati singolarmente dai cercolesi, oltre all’importo totale erogato. Ovviamente per la graduatoria dei beneficiari basta inserire  solo la data di nascita,  così come è stato previsto  in altri comuni – garantendo la legittima privacy del caso. Inoltre, in caso di fondo residuo rispetto ai 166.000 euro stanziati dal governo Nazionale, invitiamo il sindaco a coinvolgere, almeno con una rapida conferenza dei  capigruppo consiliari, tutte le forze politiche del territorio al fine di tracciare in modo completo le esigenze della popolazione in difficoltà. “

Ribadiamo –  conclude il dirigente del partito di Giorgia Meloni – - che Fratelli d’Italia Cercola resta a disposizione delle istituzioni e della comunità locale,  garantendo un’azione di proposta e di controllo delle attività pubbliche. Ribadiamo la proposta , presentata un mese e mezzo fa,  di impegnare i fondi della refezione scolastica,  già erogabili in bilancio, per l’acquisto di generi alimentari per le fasce sociali in difficoltà. I prossimi mesi saranno drammatici, la crisi economica si farà  più soffocante e ad abbiamo l’obbligo istituzionale di tutelare la nostra parte di popolazione in sofferenza.”

Redazione Politica

Lascia un commento

Powered by ODDERS Communication Agency