Cercola. Stadio Piccolo. Il sindaco Fiengo e i gestori annunciano il manto erboso sintetico, penalizzata l’atletica. Busiello (Fratelli d’Italia) Esposito (Forza Italia) e l’ex sindaco Tammaro registrano delle irregolarità

foto-stadio-piccolo

Cercola (Na) - In quel di Cercola la credibilità delle istituzioni cittadine sta raggiungendo picchi imbarazzanti: dalle pagine ufficiali  del sindaco Vincenzo Fiengo e del Centro Sportivo Cercola ( ovvero dei gestori del complesso sportivo di Caravita - Consorzio Terzo Settore – Molinary Volley Napoli )  emerge la soddisfazione per una delibera di Giunta Municipale, non ancora pubblicata all’albo pretorio del Comune, che consentirebbe il cambio di destinazione del manto erboso dello Stadio Piccolo, oggetto di rifacimento sei mesi orsono e  trasformato oggi in un  campo di patate, che negherebbe  di fatto la vocazione polivalente e, in particolare, a supporto delle diverse discipline dell’atletica , relativamento ai lanci di peso giavellotto e martello, che rende unica e di dimensione nazionale tale struttura idonea ad ospitare, tra le  poche in Campania, gare nazionali di Atletica Leggera.

Pasquale Esposito (Forza Italia): Sono perplesso, manto in erba artificiale contrasterebbe con le precedenti delibere di Giunta Municipali.In attesa di verificare i contenuti della delinbera, in base, però, alla delibera di indirizzo e della documentazione a base del progetto di gara ( di cui sono entrtato in possesso per recente accesso agli atti e che sto studiando attentamente), ho delle forti perplessità che possa farsi un campo in erba artificiale sostituendolo al campo erboso naturale (sic!). Sarà mia cura, in qualità di consigliere comunale chiedere chiarimenti ufficiali agli uffici preposti.” Ecco quanto sostenuto da Pasquale Esposito, consigliere comunale di Forza Italia.

L’ex sindaco Pasquale Tammaro: ho inviato delle pec in questi giorni al comune per il ripristino del gabbioto utile a prevedere le gare di lancio di peso giavellotto e martello. “Ho inviato proprio in questi giorni al responsabile dell’UTC una Pec con la quale ho invitato l’amministrazione comunale a ripristinare il gabbiotto nello stadio, elemento che consente di prevedere gare di lanci del giavellotto, peso e martello, attività che solo in pochi impianti della regione possono ospitare gare nazionali di atletica leggera, caratteristica che rende unico il nostro impianto. Ritengo impraticabile la strada che porta al manto in erba sintetico in quanto le prescrizioni contenute nella delibera giuntale  di indirizzo  e  di direttive ai funzionari  per la stesura della gara di appalto d  prevede la piena tutela negli impianti degli sport minori, in partico9lare dell’atletica leggera. Saremo in prima a linea a difesa dell’atletica leggera  e degli sport minori”. Così ha dichiarato l’ex sindaco del centrodestra Pasquale Tammaro

Gaetano Busiello (Fratelli d’Italia): no alle speculazioni politiche ed economiche nella struttura, siamo a difesa della polivalenza dei diversi impianti del complesso di via Serao. ” Ho notato che il sindaco Fiengo ha annunciato di candidarsi per un seggio al consiglio regionale della Campania nel centrosinistra, sono contento che sia, finalmente , uscito fuori, ma prima di scappare via dalle sue responsabilità  deve fare chiarezza sulla regolarità dello svolgimento dei concorsi epletati al comune di Cercola tutt’ora sotto inchiesta giudiziaria e parlamentare, attività  che mettono in crisi la credibilità delle istituzioni cittadine. Noi del centrodestra locale, insieme all’ex sindaco Pasquale Tammaro, siamo uniti in questa battaglia di verità a difesa degli sport minori e della polivalenza delle diverse strutture sportive di Caravita. Il manto in erba sintetica approvato così frettolosamente in Giunta Municipale, lo dicono il sindaco e Gerardo Luongo, capo Ati della gestione della cittadella sportiva, in quanto la delibera non è clamorosamente ancora pubblicata, mi sembra una fuga delle responsabilità del sindaco e della sua Amministrazione  relativamente  ai soldi spesi , si parla di 150.000€ del rifacimento del manto erboso, per ospitare appena tre gare di calcio delle Universidai 2019. Ho inviato le diverse Pec ai vertici politici e dirigenziali del comune , desideriamo chiarezza e sapere i responsabili delle disastrose condizioni in cui versa il manto erboso, ribadisco rifatto sei mese fa, dello  Stadio Giuseppe Piccolo. Anche a mio avviso risulterebbe irregolare il cambiamento di superficie dello stadio, come risulterebbe irregolare, sono ancora in attesa di una risposta alla mia pec dei responsabili politici e dirigenziali del comune, relativamente all’inaugurazione del Padiglione della sola ginnastica alla tendostruttura polivalente di  Caravita, la cui gestione del padiglione concessa ad una società riconducibile ad un prossimo candidato nel PSI a sostegno del governatore uscente De Luca. Meno politica e più apertura alla città delle attività della struttura. Saremo vigili ed attenti alle speculazioni.” Ha dichiarato Gaetano Busiello, commissario cittadino di Fratelli d’Italia.

Redazione Politica


Lascia un commento

Powered by ODDERS Communication Agency